Español            Français             English             Deutsch
Home    Itinerari    Prodotti    Galleria    Contatti
 
 

CITTÀ DEL MESSICO

 Versione amichevole dello stampatore
 

Mexico City, Logo - Photo by SECTUR  
 

Sezioni di la Città del Messico
ACQUISTI
ALBERGHI
ARCHEOLOGIA
ARCHITETTURA STORICA
ARCHITETTURA CONTEMPORANEA
ARTE ED ARTIGIANATO
ATTRAZIONI
DIVERTIMENTO E SVAGO
ECOTURISMO ED ATTIVITÀ ALL’APERTO
FESTE E TRADIZIONI
GASTRONOMIA
MUSEI
RELIGIONE E MISTICISMO
SPETTACOLI ED EVENTI SPORTIVI
VITA NOTTURNA

Città del Messico, la metropoli più antica dell’America, si trova nella regione dell’Altipiano Centrale ad un’altura di 2240 m.s.l.m.; protetta dai vulcani Popocatépetl e Iztaccíhuatl, si caratterizza per avere il miglior clima del mondo, con una temperatura media annuale di 22°C.

Anticamente conosciuta come la "Città dei Palazzi", Città del Messico offre due zone dichiarate Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO: il Centro Storico e il Parco Ecologico di Xochimilco. Il primo è adornato da stupendi edifici religiosi e storici come la Cattedrale Metropolitana- uno dei monumenti architettonici più importanti di tutta l’America- ed il Palazzo Nazionale (Palacio Nacional), nel cui cortile interno si può ammirare gli spettacolari murali con i quali Diego Rivera concretizò la sua visione della storia messicana; il Palacio (Palazzo) de Bellas Artes, una bella costruzione secondo gli stili art nouveau e decó, che ospita uno degli spazi artistici e culturali più importanti della città. Il Parco Ecologico di Xochimilco è considerato da molti "la Venezia messicana" per i suoi bei canali, percorribili a bordo di una "trajinera" (curiosa imbarcazione di legno adornata con fiori). Per chi ha interessi culturali, Città del Messico offre una gran varietà di musei: il Museo Nazionale d’Antropologia (Museo Nacional de Antropología), il Museo Nazionale d’Arte (Museo Nacional de Arte) e il Museo Nazionale di Storia (Museo Nacional de Historia), quest’ultimo alloggiato nel Castello (Castillo) di Chapultepec, dove si possono ammirare stupende collezioni che riflettono l’evoluzione artistica e storica del Paese dall’epoca preispanica ai nostri giorni.

A nord della città si può visitare la Basilica della Guadalupe (Basílica de Guadalupe), il secondo santuario più visitato nel mondo dopo la Basilica di San Pietro in Vaticano e tappa obbligatoria per chi vuole conoscere meglio i costumi e le tradizioni della città.

Città del Messico è un’enclave cosmopolita, dove l’eredità della tradizione coloniale si unisce alle molte attività proprie di una città moderna: si può acquistare nei bazar e mercati d’artigianato, come quelli esistenti nei quartieri di Coyoacán e San Ángel, o in esclusive boutique e centri commerciali che s’incontrano in Santa Fe e Polanco, circondati dal glamour e confort di hotel e ristoranti di livello internazionale.

ALBERGHI:

ECOTURISMO ED ATTIVITÀ ALL’APERTO:
Attività All’Aperto:
All’interno delle aree naturali che circondano Città del Messico, si possono realizzare attività come scalate e il rappel su pareti naturali di roccia basaltica. Questi luoghi dispongono di servizi di guida che indicano la forma più sicura per la pratica di questi sport.

Campeggio:
Città del Messico ha ampie zone verdi nelle quali si può campeggiare e godere degli scenari naturali che circondano la città. Queste aree offrono tutti i servizi necessari, oltre ad alberghi turistici, ristoranti, servizi igienici e vigilanza.

Ecoturismo:
Città del Messico ha riserve ecologiche che permettono la realizzazione d’attività come l’osservazione delle specie di flora e fauna presenti. I bei paesaggi che formano queste aree naturali sono un invito per realizzare lunghe camminate lungo sentieri e ruscelli.

Golf:
Città del Messico ha eccellenti campi da golf, con ottimi servizi ed ampie installazioni dove si può praticare quest’esclusivo sport godendo allo stesso tempo del gradevole clima della città.

  • Club Campestre di Città del Messico: Si trova nella Calzada di Tlalpan n. 1978, Colonia Country Club. Il suo campo è il più antico del Paese; dispone di un campo da 18 buche, par 72.

  • Club Campestre Chapultepec: Si trova in Avenida Conscripto n. 425. Colonia Lomas Hipódromo, Naucalpan, Stato del Messico (Estado de Mexico). Offre un campo da 18 buche, par 72.

Centri di benessere (Spas):
I centri benessere (SPA) della città offrono sistemi integrali, un elevato livello professionale ed equipe terapeutici all’avanguardia per ottenere i migliori e più rapidi risultati. Nelle varie installazioni presenti si offrono pacchetti di trattamento corporale, facciali, cliniche dermocosmetiche e trucco, tutto il necessario, tramite servizi specializzati, per l’armonia del corpo con la mente. Si consiglia la visita ad un centro benessere per rivitalizzare la propria energia e rilassarsi tramite un massaggio con olii.

Sport Estremi:
Vicino alla città si trovano ampie zone boscose, ottime per praticare attività come il ciclismo di montagna, con percorsi che rappresentano una vera sfida per principianti e sportivi provetti. Con l’aiuto di una guida si può mettere alla prova l’abilità nel superare ostacoli per arrivare alla meta.

ATTRAZIONI:
Atoltecáyotl.: Si trova a sud est di Città del Messico, Avenida Nuevo León numero 15, Colonia Barrio di Santa Marta, Delegazione (Delegación) Milpa Alta. Presenta grandi aree boschive e il bel paesaggio vulcanico costituito dal Teuhtli, vulcano estinto le cui falde rappresentano una sfida per gli amanti del campeggio. Ha servizi igienici e vigilanza.

Basilica della Guadalupe: Uno dei santuari cattolici più visitati nel mondo, la Villa de Guadalupe, riceve 20 milioni circa di persone all’anno, che arrivano a Città del Messico da diversi punti della Repubblica, del Centro e del Sudamerica.

La Villa de Guadalupe è uno dei santuari cattolici che riceve più peregrinazioni all’anno, si calcola fino a 500, formate da gruppi di tutte le classi sociali e provenienti da diversi punti della Repubblica messicana ed anche da paesi esteri.

Questo fenomeno di massa si accentua con l’avvicinarsi delle feste della Vergine della Gaudalupe, ogni 12 dicembre, quando il numero dei visitatori arriva ad una cifra di 3 milioni fra fedeli, venditori d’immagini ed articoli religiosi e danzatori, che offrono i loro caratteristici balli d’origine preispanica in onore alla "Patrona del Tepeyac".

La Villa è un complesso architettonico la cui costruzione principale è la Basilica della Guadalupe, consacrata nel 1976, con una capacità di 10 mila persone e dove è esibita l’immagine della Vergine della Guadalupe, alla quale si attribuiscono innumerevoli miracoli. Altri monumenti storici che si possono visitare sono l’antica Basilica, costruita nel 1709 e che oggi ospita un museo d’arte virreinale; la cappella del Polito, in stile barocco, la cappella del Cerrito, il primo santuario che fu costruito in questo luogo così come il panteon del Tepeyac che ospita anche un museo.

Diga (Presa) Madin: Si trova a nord di Città del Messico, nel Municipio di Atizapan di Zaragoza, Stato del Messico. E’ un grande specchio d’acqua dove si può andare in barca a vela o con il kayak, potendo anche affittare in luogo l’equipaggiamento necessario; nei dintorni si possono fare escursioni o praticare ciclismo di montagna.

Palestra per scalate (Escalódromo) Carlos Carsolio: Si trova a nord di Città del Messico in Via (calle) Técnicos Mexicanos n. 18, Colonia Santa María Ticomán, Delegazione (Delegación) Gustavo A. Madero. Presenta un nuovo concetto di club ed è la migliore opzione per gli amanti della scalata e per chi vuole praticare questo sport d’avventura dentro la città. Ha diverse pareti alte più di 12 m, sia verticali che inclinate, così come grotte e colonne oltre a servizi d’ottima qualità.

Parco e Cammino Turistico Los Dinamos (Parque y Corredor Turístico Los Dinamos): Si trova a sud ovest di Città del Messico, Avenida México s/n, Comunidad La Magdalena Atlitic, Delegazione (Delegación) Magdalena Contreras. Quest’area naturale, un ecosistema boscoso, è circondata dalla regione del Monte Ajusco e presenta anche un’interessante zona di canne lunga 5 km lungo il passaggio del fiume (Rio) della Magdalena. E’ un luogo ideale per le scalate, con pareti alte da 25 a 30 m che hanno differenti gradi di difficoltà; ci sono inoltre tre zone con pareti di roccia basaltica che richiedono ciascuna, differenti tecniche di scalata.

Parco Culturale e Ricreativo Deserto dei Leoni (Parque Cultural y Recreativo Desierto de los Leones): Fare una camminata in un ambiente tranquillo come questo parco, permette di conoscere meglio i boschi di conifera che sono l’habitat per il tlacuache (piccolo marsupio), conigli e scoiattoli. Vicino alla carreggiata che porta all’antico convento carmelitano, c’è un sentiero vigilato che si può transitare liberamente. Offre 25 km di sentieri e pendenze che si possono percorrere in bicicletta, partendo dall’antico convento carmelitano fino all’abitato di San Miguel, passando dal Monte del Triangolo (Cerro del Triángulo).

Parco (Parque) Ecologico San Nicolás Totolapan: Si trova a sud ovest di Città del Messico, al km 11.5 della Strada (carretera) Picacho- Ajusco, Delegazione (Delegación) Magdalena Contreras. Nei suoi 2 ha. d’estensione si trova una gran varietà di flora endemica come encinares (un tipo di faggio), oyameles (un tipo d’abete), boschi misti e pascoli. La vastità delle sue aree verdi, così come l’enorme biodioversità della flora e fauna che caratterizza la vicina regione montuosa dell’Ajusco, sono ragioni sufficienti per campeggiare in questo bel luogo. Ha un’area attrezzata al campeggio con servizi igienici e docce, servizio di vigilanza, affitto di tende, attrezzatura per cuocere alla griglia, percorsi con guide ed una zona per accendere falò. L’importanza della conservazione dell’habitat di specie come il cervo coda bianca (cola blanca) o il coniglio dei vulcani (teporingo), ha permesso lo sviluppo di un’infrastruttura turistica di gran qualità, con gli stessi visitatori che possono collaborare alla conservazione della flora e fauna endemica della regione montuosa del Monte Ajusco. Fra le varie attività praticabili ci sono la visita ad una zona ricca di cervi e la partecipazione alle giornate di riforestazione, con l’ausilio di guide esperte che accompagnano i visitatori lungo sentieri disegnati per arricchire la visita a questo parco.

Parco (Parque) Ecologico di Xochimilco: Si trova a sud di Città del Messico, Avenida Periférico Oriente num. 1, Colonia Ciénega Grande, Delegazione (Delegación) Xochimilco. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità per il suo elevato valore culturale e per le irrepetibili caratteristiche naturali, questo parco è ideale per godere di un percorso ecologico e culturale, interessante per i progetti di conservazione della flora e fauna endemica di una delle zone umide più importanti della metropoli. Presenta una zona ricreativa, una riserva di volatili e numerose aree verdi come i giardini Xochitla e Botanico. Un’esperienza da fare durante la visita al parco è un percorso a bordo delle colorate "trajineras", imbarcazioni di legno famose a livello internazionale.

Parco (Parque) Nacional Cumbres del Ajusco: Si trova a sud ovest di Città del Messico, Avenida Periférico Sur s/n, al km 22 della Strada (carretera) che porta al Monte Ajusco, Delegazione (Delegación) Tlalpan. E’ una delle aree naturali più visitate della città; il parco offre vari percorsi per praticare il ciclismo di montagna con un circuito di 28 km che inizia dall’abitato di Capulin e va verso le falde del vulcano Xitle dove si divide in due sentieri che bordeggiano un impressionante cañón ed arrivare alla laguna secca di Quila. Nell’abitato di Huitzilac, confinante con lo Stato di Morelos, si può praticare il "Downhill".

Valle del Monte Alegre: E’ situata a sud ovest di Città del Messico, all’interno del Parco (Parque) Ecologico San Nicolás Totolapan, al km 11.5 della Strada (carretera) Picacho- Ajusco, Delegazione (Delegación) Magdalena Contrera. E’ un paradiso per i ciclisti vista la possibilità di praticare il "Downhill", un percorso per biciclette da montagna lungo 150 km con accentuate pendenze, adatto in particolare per gli amanti dell’adrenalina. Il circuito offre vari livelli di difficoltà ed è atto per provare la propria abilità in varie aree come quella del vivaio delle trote, nel Camino della Vergine (Virgen) o nella Barranca della Leona.

ARCHEOLOGIA:
A Città del Messico si possono scoprire le vestigia archeologiche della cultura atzeca; in questi luoghi e nei diversi musei è possibile conoscere i grandi misteri della cosmovisione atzeca così come le sue usanze, alcuna delle quali ancora presente nella vita quotidiana dei capitolini.

Tempio Maggiore (Templo Mayor): Si trova nel centro di Città del Messico, in Via (calle) di Seminario n. 8. E’ una piccola zona archeologica dove si possono ammirare i resti del Tempio Maggiore (Templo Mayor) degli atzechi, l’edificio più importante di México-Tenochtitlán, la capitale dell’impero azteca. Il sito alloggia un museo dove sono esposti gli oggetti incontrati durante i lavori di scavo di quest’edificio dedicato agli dei Tláloc e Huitzilopochtli. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 17:00.

Tlatelolco: Zona situata nel centro della città, nell’Eje Central Lázaro Cárdenas s/n, Colonia Nonoalco-Tlatelolco. Considerata come la città gemella di Tenochtitlan, presenta solo il basamento del tempio principale, con una forma simile a quella del Templo Mayor della capitale atzeca ed un tempio circolare dedicato al dio del vento. Le strutture preispaniche formano parte di un complesso architettonico conosciuto come "Piazza delle Tre Culture" (Plaza de las Tres Culturas) nel quale si trovano l’edificio coloniale della Chiesa (Iglesia) di Santiago Tlatelolco ed un edificio appartenente all’Unità Residenziale Nonoalco-Tlatelolco.

Cuicuilco: Si trova a sud di Città del Messico, in Avenida Insurgentes Sur n. 156, all’incrocio con l’Anillo Periférico, Delegazione (Delegación) Tlalpan. E’ una delle zone urbane più antiche del Messico preispanico, del quale sono conservati i resti di molti edifici religiosi e residenziali, oltre ad una parte del sistema idrico che riforniva la città. Si notano i resti di una piramide circolare con cinque strutture, considerata come il primo tentativo del popolo atzeca di collegare i concetti religiosi con gli avvenimenti cosmici.

ARCHITETTURA STORICA:
Il Centro Storico di Città del Messico è la parte più antica della capitale e presenta alcuno dei tesori artistici più pregevoli non solo del Paese ma del mondo: qui si possono vedere eccellenti esempi dell’architettura classica e novoispanica, avvolti dalla magia e dalla leggenda, che le valsero la dichiarazione di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Fra i suoi edifici più importanti troviamo:

Palazzo Nazionale (Palacio Nacional): Costruito sopra le abitazioni dell’imperatore Moctezuma, quest’edificio si trova di fronte allo Zocalo; al suo interno si possono ammirare spettacolari murali di famosi artisti come Diego Rivera che mostrano il percorso storico del potere politico in Messico.

Cattedrale (Catedral) Metropolitana: Situata ad un lato del Palazzo Nazionale (Palacio Nacional), di fronte allo Zocalo, è un’opera di grande importanza che unisce nella sua struttura la grandezza artistica del Virreinato con il fervore religioso del cattolicesimo; è la costruzione religiosa più grande in Americalatina.

Palazzo (Palacio) de Minería: Si trova in Via (calle) di Tacuba, nel Centro Storico della città. Questo edificio, in stile neoclassico e barocco, è la sede della Fiera Internazionale del Libro che è celebrata ogni anno fra febbraio e marzo.

Edificio delle Poste (Edificio de Correos): Situato all’angolo fra la Via (calle) di Tacuba e l’Eje Central Lázaro Cárdenas, è uno degli edifici più belli ed eleganti di Città del Messico; il suo stile ricorda i grandi palazzi di Venezia.

Palazzo delle Belle Arti (Palacio de Bellas Artes): Si trova ad un lato dell’Alameda Central, all’angolo fra Avenida Juárez e Eje Central Lázaro Cárdenas. Decorato con impressionanti sculture ed un’eclettica combinazione fra gli stili art nouveau ed art déco, questo edificio ospita una delle sale da concerto più belle del mondo.

Tempio della Profesa (Templo de la Profesa): Situato in Via (calle) Francesco I Madero, nel Centro Storico, questo edificio è uno dei migliori esempi del barocco novoispanico; al suo interno si può apprezzare una bella collezione di pittura religiosa dell’epoca coloniale.

Casa degli Azulejos (Casa de los Azulejos): Si trova in Via (calle) Francisco I Madero, nel Centro Storico. E’ famoso per la facciata coperta da migliaia d’azulejo policromi fabbricati a Puebla; ora ospita un famoso ristorante.

Piazza di Santo Domingo (Plaza de Santo Domingo): Situata a nord dello Zocalo, lungo la Via (calle) República de Brasil, è un complesso architettonico costituito dalla chiesa che da nome alla piazza, dall’edificio dell’Antica Dogana (Antigua Aduana) e dal Palazzo dell’Inquisizione (Palacio de la Inquisición) che ospitò la Scuola di Medicina (Escuela de Medicina).

ARCHITETTURA CONTEMPORANEA:
Città del Messico è ricca di storia e rivela il passato di una nazione in costante crescita nei monumentali esempi di modernità architettonica che si trovano in tutta la città. Per comprovarlo basta visitare le zone rappresentative dell’architettura contemporanea:

Colonie Roma e Condesa: Situate nel centro della città, queste colonie si mettono in evidenza con eleganti case e edifici in stile art nouveau e déco. Furono abitate, a principio del sec. XX, da membri dell’alta società porfiriana, abbandonate durante il conflitto del 1910 e, a partire dalla decade del 1920, restaurate al loro antico splendore. Nel Parco (Parque) Mexico, uno dei più begli spazi all’aperto, si trovano librerie, gallerie d’arte e centri culturali oltre ad altre proposte artistiche che l’hanno convertita in una delle zone di maggior tradizione della città.

Città Universitaria (Ciudad Universitaria): Si trova a sud ovest della città, lungo l’Avenida Insurgentes Sur, fra l’ Eje 10 Sur e l’ Anillo Periférico. Sede dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (Universidad Nacional Autónoma de México), la sua architettura è considerata uno dei migliori esempi dello stile funzionalista in Americalatina e corrisponde all’esigenza di creare uno stile nazionale ed una propria identità. Molti dei suoi edifici furono decorati con murali d’importanti artisti messicani come Diego Rivera (nello Stadio Universitario), David Alfaro Siqueiros (Torre de Rectoria) e Juan O’Gorman (Biblioteca Central).

Corredor Reforma: Si trova nel centro della città, lungo l’Avenida Paseo de la Reforma. Lungo quest’Avenida si possono ammirare i monumenti più famosi della città oltre a moderni edifici fra i quali si evidenziano (in un percorso da sud a nord): la Torre Mayor, l’edificio più alto in Americalatina con i suoi 55 piani ed uno dei progetti immobiliari più importanti degli ultimi anni; la Fontana della Diana Cacciatrice (Fuente de la Diana Cazadora), nominata così in onore della dea romana della caccia, disegnata da Vicente Mendiola e scolpita in bronzo da Juan Francisco Olaguibel; il Monumento all’Indipendenza (Monumento a la Indipendencia), meglio conosciuto come El Angel, che rappresenta la "Vittoria Alata" (Victoria alada), posta su una gran colonna in stile corinzio, con alla base le figure degli eroi dell’Indipendenza e i simboli della guerra, della pace e della giustizia, rappresentati da figure femminili sedute. Più avanti si può ammirare il monumento a Cuauhtémoc, un complesso di pianta quadrata di tre corpi con la figura dell’imperatore azteca in atteggiamento di combattimento, impugnando una lancia; nella piazza successiva si trova un’opera dello scultore francese Carlos Gardier, il monumento a Cristoforo Colombo (Cristóbal Colón), che si evidenzia per il color rosato in stile rinascimentale; all’angolo fra Avenida Reforma e Avenida Juárez, s’incontra la famosa struttura del El Caballito, opera dello scultore Sebastián, che fa riferimento alla statua equestre di Carlos IV, quest’ultima attualmente collocata di fronte al Museo Nazionale d’Arte (Museo Nacional de Arte), nel Centro Storico della città.

Santa Fe: Si trova a sud ovest della città, nella zona confinante fra le delegazioni Miguel Hidalgo y Álvaro Obregón. Rappresenta il più grande ed ambizioso progetto d’avanguardia architettonica realizzato in Messico, concepito come un Parco Architettonico ed Industriale, ed ospita importanti centri educativi come l’Università Iberoamericana e moderni edifici corporativi come il Calakmul e il Bosque Arcos 1; presenta inoltre aree residenziali come quelle occupate dai lussuosi Apartamentos Tomás Moro, un gioco architettonico di spazi e forme con la luce come elemento fondamentale per l’osservazione di questa complessa struttura.

ARTE ED ARTIGIANATO:
A Città del Messico s’incontra artigianato di qualsiasi Stato della Repubblica: gioielleria in argento ed oro, tessuti, prodotti di pelle come cinture e borse, giocattoli intagliati di legno ‘trottole, yoyo, baleros (un gioco con un bastone ed una pallina)-così come una gran varietà di mobili elaborati con diversi materiali e differenti tecniche; tutto questo è solamente un esempio dei lavori artigianali che si possono acquistare nei mercati di La Ciudadela o nel Centro Artesanal Buenavista.

FESTE E TRADIZIONI:
Città del Messico è stata sempre considerata la mecca di numerose feste civili e religiose che confermano il senso d’unità che prevale in tutti gli Stati della Repubblica. L’ambiente animato che si vive in ognuna di queste celebrazioni, è motivo di gioia ed allegria, soprattutto quando si tratta di risaltare i valori storici e culturali che identificano i messicani come ad esempio la cerimonia del Grido d’Indipendenza nello Zocalo, il 15 settembre, che commemora l’inizio di quel periodo con una gran festa ricca di luci, musica e una sfilata interminabile di prodotti culinari tipici messicani. Il Giorno dei Defunti (Dia de Muertos) è un’altra data importante a livello nazionale: di particolare rilievo sono le belle cerimonie e i riti che si celebrano, da tempi ancestrali, ogni 2 novembre nel quartiere (barrio) di Mixquic, per ricordare i defunti. Un’altra celebrazione di carattere religioso è il Giorno della Candelora (Dia de la Candelaria), il 2 febbraio, quando la gente "veste" il Bambin Gesù (niño Dios) e mangia tamales (un impasto di mais, carne e burro avvolto in una foglia di banano o di mais), beve atole (bevanda calda a base di farina di mais) e champurrado (bevanda a base di mais, acqua o latte, cioccolata, zucchero e cannella) in compagnia della famiglia. Le solennità della Quaresima e della Settimana Santa preparano i fedeli per l’evento annuale più tradizionale del culto cattolico, la rappresentazione della Passione e morte di Gesù con scenario il Cerro dell’Estrella, nel quartiere d’Itzapalapa.

GASTRONOMIA:
Città del Messico offre un’ampia varietà di ristoranti dove si possono assaporare squisiti piatti tipici della gastronomia nazionale (sopas, guisados, tacos e antojitos, risultato della fusione tra la tradizione indigena e quella spagnola) oltre alla cucina gourmet ed internazionale più esclusiva.

Nei ristoranti di gran tradizione come l’Hacienda de Los Morales, San Angel Inn e l’Arroyo si può assaporare una gran varietà di minestre (sopas), spezzatini (guisados) e dolci. Non bisogna dimenticare di provare i suoi deliziosi alambres (pezzi di carne cotti assieme a formaggio, verdure e peperoncini), i tacos di carne o d’insetti (grilli, vermi di maguey o uova di formica), accompagnati da fagioli e da una salsa d’avocado, assaporando il tutto con la bevanda preferita.

MUSEI:
Città del Messico è una delle località turistiche del mondo con il maggior numero di musei, spazi degni d’ammirazione sia per l’architettura che per l’offerta culturale. I suoi musei rappresentano la mostra più rilevante dell’arte, della storia e della cultura di un Paese in costante movimento.

Antico Collegio (Antiguo Colegio) di San Ildefonso: Si trova nel centro della città, in Via (calle) Justo Sierra n. 16, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc. E’ un edificio storico che serve come scenario per esposizioni permanenti e temporanee oltre che per diversi eventi culturali. Presenta tre cortili conosciuti come: il Patio de los Pasantes, il Collegio Chico e il Collegio Grande. Quest’ultimo ospita importanti murali di famosi artisti messicani come ad esempio Diego Rivera. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 17:30.

Museo Nazionale d’Arte (Museo Nacional de Arte): Si trova nel centro della città, in Via (calle) Tacuba n. 8, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc. E’ uno degli spazi culturali più importanti in Americalatina per la sua collezione, l’infrastruttura tecnica ed i servizi. Conserva una stupenda collezione d’arte messicana dei sec. XVI-XX, comprendente pitture, sculture, incisioni, fotografie, manoscritti e mobilio. Aperto da martedì a domenica dalle 10:30 alle 17:30.

Museo della Città del Messico (Museo de la
Ciudad de México): Si trova nel centro della città, in Via (calle) Pino Suárez n. 30, Colonia Centro. Installato nel Palacio de los Condes de Santiago de Calimaya, questo spazio è considerato un patrimonio architettonico ed artistico della Nuova Spagna. Le 27 sale di cui è composta mostrano l’evoluzione di Città del Messico, dagli atzechi ai giorni nostri, con pitture, progetti e plastici. Offre varie attività come esposizioni, concerti, opere teatrali, conferenze e laboratori. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Museo Franz Mayer: Si trova nel centro della città, di fronte all’Alameda Central, in Avenida Hidalgo n. 45, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc. Alloggiato all’interno di quella che fu la Chiesa (Iglesia) di San Juan de Dios, questo museo ospita un’ineguagliabile collezione d’oggetti preispanici e coloniali, donati al Messico dal finanziere tedesco Franz Mayer. Presenta sale decorate in stile coloniale ed un bel cortile interno oltre ad una biblioteca specializzata in arti decorative. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 17:00 e il mercoledì dalle 9:00 alle 19:00.

Museo Nazionale d’Antropologia (Museo Nacional de Antropología): Si trova nel centro della città, in Avenida Paseo de la Reforma s/n, Colonia Chapultepec Polanco, Delegazione (Delegación) Miguel Hidalgo. E’ considerato come uno dei migliori musei del suo genere a livello mondiale. Presenta sale specializzate in archeologia che espongono importanti collezioni d’oggetti delle culture preispaniche del Paese, sale d’etnografia che mostrano l’arte dei popoli indigeni sopravvissuti fino ai nostri tempi, oltre a vari spazi per esposizioni temporanee. Offre servizi di guida in inglese e francese, biblioteca, audiovisivi e ristorante. Aperto da martedì a domenica dalle 9:00 alle 19:00.

Museo de Arte Moderno: Si trova nel centro della città, fra l’Avenida Paseo de la Reforma e Gandhi s/n, Bosco (Bosque) di Chapultepec, Delegazione (Delegación) Miguel Hidalgo. Presenta un importante patrimonio d’arte nazionale ed internazionale del sec. XX, composto da pitture, sculture, disegni e fotografie. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle17:30.

Museo Nazionale di Storia (Museo Nacional de Historia): Si trova nel centro della città, nella 1ª Sezione (Sección) del Bosco (Bosque) di Chapultepec, all’interno del Castello (Castillo) di Chapultepec. Presenta 12 sale a tema che ospitano oggetti dell’epoca della Conquista, del Virreinato, dell’Indipendenza, della Riforma e della Rivoluzione; al piano superiore, oltre alla biblioteca, si trovano altre 2 sezioni con il mobilio originale del Castello durante l’epoca nella quale fu occupato dall’imperatore Maximiliano d’Asburgo e dalla sua sposa, Carlota Amalia di Belgio; si trova infine un giardino e l’antico Osservatorio Astronomico Nazionale. Aperto da martedì a domenica dalle 9:00 alle 17:00.

Museo Nazionale delle Culture Popolari (Museo Nacional de Culturas Populares): Si trova a sud di Città del Messico, in Avenida Hidalgo n. 289, Colonia del Carmen, Delegazione (Delegación) Coyoacán. Presenta 6 aree che ospitano il processo culturale di differenti zone del Paese, con il fine di esporre e diffondere le manifestazioni popolari e culturali del popolo messicano. E’ anche un centro culturale data la presenza di varie sale, di un auditorio e due cortili per l’audizione di musica popolare e d’opere teatrali. Offre servizio di guida in tedesco, italiano e portoghese. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00; da venerdì a domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Museo Casa Frida Kahlo “Casa Azul”: Si trova a sud della città, in Via (calle) di Londres n. 247, Colonia del Carmen, Delegazione (Delegación) Coyoacán. Fu l’abitazione dei pittori Diego Rivera e Frida Khalo. Nelle varie sale presenti sono esposti oggetti d’uso personale, ritratti, arte popolare e una gran collezione di pezzi preispanici appartenenti alle culture dell’Occidente, del Golfo e del Sud del Messico, oltre alle opere plastiche d’artisti come José Clemente Orozco, José María Velasco e Paul Klee, fra gli altri. Aperto da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Museo Soumaya: Si trova a sud ovest di Città del Messico, nella Piazza (Plaza) Loreto, fra lAvenida Río Magdalena e lAvenida Revolución, Colonia Tizapán, Delegazione (Delegación) Álvaro Obregón. Nelle varie sale del museo si osservano alcune esposizioni permanenti: Ritratto Novoispanico, Decorazione Domestica e Religiosa, La collezione delle Caste Novoispaniche. E’ il museo latinoamericano che possiede la collezione più completa degli scultori Auguste Rodin e Camille Claudel, così come un’ampia collezione di pitture d’artisti nazionali ed internazionali come Rufino Tamayo, Paul Gauguin e Vincent Van Gogh. Presenta una sala giochi dove i bambini possono divertirsi e allo stesso tempo apprendere. Aperto da mercoledì a domenica dalle 10:30 alle 18:30; venerdì e sabato aperto fino alle 20:30.

RELIGIONE E MISTICISMO:
Città del Messico è una delle capitali del mondo con il maggior numero di fedeli della religione cattolica, eredità della cultura coloniale, e mescola varie manifestazioni mistico-religioso con la vita quotidiana dei suoi abitanti. Fra le manifestazioni più importanti ci sono le peregrinazioni, che annualmente partono da diversi punti della Repubblica per arrivare alla Basilica della Guadalupe (Basilica de Guadalupe), il secondo santuario più visitato nel mondo dopo la Basilica di San Pietro in Vaticano. Una media di 18 milioni di pellegrini arriva ogni anno in questo luogo per ammirare l’immagine della Vergine, ringraziandola per i favori ricevuti o per chiederle un miracolo; la rappresentazione della "Passione e morte di Gesù", conosciuta come la Via Crucis d’Itzapalapa, inizia il Giovedì Santo con il rito dell’Ultima Cena e continua il venerdì con la Via Dolorosa, rappresentando la condanna a morte di Gesù fino al momento in cui spira sulla croce, avvenimento che richiama 2 milioni di spettatori. Questa rappresentazione si celebra annualmente a partire dalla seconda metà del sec. XIX e richiede una rigorosa preparazione scenica e spirituale da parte di ciascun partecipante, eletto con molto anticipo fra la gente del luogo.

DIVERTIMENTO E SVAGO:
La città offre varie opzioni ‘aree naturali, parchi, giardini zoologici- per divertirsi in compagnia della famiglia. I migliori luoghi per l’intrattenimento sono:

Bosco (Bosque) di Chapultepec: Si trova nel centro della città, nella Colonia San Miguel Chapultepec. E’ una delle riserve naturali più importanti della città e luogo tradizionale di riunione delle famiglie per la gran quantità d’attività che si possono realizzare nelle sue tre sezioni, dalle camminate e passeggiate in bicicletta o in barca a remi nei laghi artificiali, alle visite ai musei e ascensioni con una mongolfiera a 120 m d’altezza. Possiede varie entrate dalle Avenida Reforma, Chapultepec e Costituentes. Aperto tutti i giorni dalle 5:00 alle 18:00.

Giardino Zoologico (Zoológico) di Chapultepec "Alfonso L. Herrera": Si trova nel centro della città, nella 1ª Sezione del Bosco (Bosque) di Chapultepec. Il Giardino ha una superficie di 17 ha. ed espone più di 200 specie d’animali, alcuno in pericolo d’estinzione. Si possono osservare, fra gli altri, panda giganti, gorilla, orsi, ippopotami, giraffe e lupi il cui habitat è stato ricreato con successo ottenendo in varie occasioni la riproduzione in cattività. Presenta un’uccelliera e un rettilario. Aperto da martedì a domenica dalle 9:00 alle 16:00.

La Feria: Si trova nella 2a sezione del Bosco (Bosque) di Chapultepec, ad un lato del Papalote-Museo del Niño. E’ uno dei luoghi di divertimento per bambini più popolari di Città del Messico presentando oltre 50 giochi meccanici tra i quali si trova una Montagna Russa di legno. Aperto da lunedì a giovedì dalle 10:00 alle 18:00, venerdì dalle 10:00 alle 19:00, sabato, domenica e i giorni festivi dalle 10:00 alle 21:00.

Papalote-Museo del Bambino (Niño): Si trova nella 2ª Sezione del Bosco (Bosque) di Chapultepec. E’ un museo pensato per i bambini che possono toccare tutto quello esposto in qualsiasi delle cinque sale, potendo così divertirsi ed apprendere. Ha un mega schermo (Megapantalla) e di un Domo Digital, dove si presentano spettacoli audiovisivi e pellicole di gran formato. Aperto da lunedì a domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

Six Flags: Si trova a sud della città, lungo la Strada (carretera) Picacho’Ajusco al km 1.5, Delegazione (Delegación) Tlalpan. Offre i migliori giochi della città con attrazioni per tutti i gusti, dalle montagne russe con circuiti estremi per gli amanti delle emozioni forti a giochi per i più piccoli, un delfinario, teatro all’aperto, negozi di souvenir, ristoranti, punti di ristoro, etc. Aperto da martedì a domenica dalle 8:00 alle 20:00.

La Città dei Bambini (La Ciudad de los Niños): Si trova a sud ovest della città, all’interno del Centro Comercial Santa Fe. Offre al bambino l’opportunità di sentirsi adulto, facendo un lavoro divertente e ricevendo "denaro" per le sue prestazioni, come se vivesse in una città completamente abitata da bambini. Aperto da lunedì a domenica dalle 9:00 alle 19:00.

VITA NOTTURNA:
Città del Messico offre una gran varietà d’opzioni per passare la notte come ad esempio ristoranti, bar e caffé, moderne discoteche ‘conosciute anche come "antros" ‘ e centri notturni dove si può ballare fino all’alba. Nelle zone di Polanco e Santa Fe, frequentate dalla gioventù, si possono visitare ristoranti, bar e discoteche dall’ambiente esclusivo ed ascoltare le novità della musica pop, lounge, rock ed elettronica. Nella Colonia Roma e Condesa, così come nei tradizionali quartieri (barrios) di Coyoacán e San Ángel, si trovano numerosi locali boheme, frequentati da artista ed intellettuali. Nella Zona Rosa e lungo l’Avenida Insurgentes Sur, è possibile divertirsi nei vari ristoranti, bar, e nei locali gay che offrono spettacoli notturni e show di famosi artisti ed attori. Se si visita Città del Messico per la prima volta, si raccomanda una serata nella Piazza (Plaza) Garibaldi, situata nel centro della città, dove si può ascoltare musica mariachi ed assaporare la bevanda messicana più tradizionale: la tequila. Si può percorrere tutta la piazza e i suoi giardini ascoltando l’ampio repertorio di musica messicana, cantando con i mariachi fino all’alba.

SPETTACOLI ED EVENTI SPORTIVI:
Città del Messico è la capitale della cultura, sport e divertimento del Paese. Conta con una gran varietà di fori dove sono presentati concerti, opere teatrali, esposizioni e presentazioni di libri, oltre a partite di calcio, corride di tori ed emozionanti eventi sportivi. Fra gli eventi più importanti ci sono:

Festival del Messico nel Centro Storico: E’ uno degli avvenimenti più attesi nella città ed offre una gran varietà d’attività culturali: musica, danza e cinema. Si celebra nel mese d’aprile.

Feria Internazionale del Libro: Si realizza fra febbraio e marzo nel Palacio de Mineria, situato in Via (calle) Tacuba, nel Centro Storico. Si incontra una gran varietà d’espositori che offrono le novità dell’editoria messicana e mondiale.

Mostra Internazionale del Cinema: Si svolge in due edizioni, nella Cineteca Nazionale ed in differenti sale della città; la prima fra marzo ed aprile, la seconda fra novembre e dicembre. E’ un evento molto atteso dagli amanti della "settima arte". Fra i luoghi di maggior tradizione si evidenziano:

Teatro della Città (Teatro de la Ciudad): Si trova nel centro della città, in Via (calle) di Donceles n. 36, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc. E’ uno dei teatri di maggior tradizione, in stile architettonico eclettico, ed ha presentato artisti di fama internazionale come Enrico Caruso, Ana Pavlova e Maria Conesa, la nota "Gatita Blanca". Ha una capacità di 1300 persone.

Palacio de Bellas Artes: Si trova nel centro della città, Avenida Hidalgo n. 1, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc, ad un lato dell’Alameda Central. E’ un’imponente costruzione in stile eclettico che ospita alcuna delle istituzioni culturali più importanti della capitale come il Museo d’Arti Plastiche e d’Architettura. La sua sala da concerto è l’elemento centrale del complesso ed oltre al famoso sfondo di cristallo che ricrea il paesaggio della valle del Messico, presenta una vetrata di notevole manifattura rappresentante Apollo e le nove muse. L’ampio atrio alloggia due sale per concerti ed esposizioni temporanee, oltre ad una libreria. Spiccano anche i corridoi, decorati con murali di Rufino Tamayo, David Alfaro Siqueiros, Josè Clemente Orozco e Diego Rivera. Aperto da lunedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Teatro Metropólitan: Si trova nel centro della città, in Via (calle) Independencia n. 90, Colonia Centro, Delegazione (Delegación) Cuauhtémoc. E’ un bell’edificio di due piani con eleganti scalinate. E’ qui presentato ogni genere d’evento culturale, come concerti, prime cinematografiche, consegna di premi, etc.

Auditorio Nacional: Si trova nel centro della città, in Avenida Paseo de la Reforma n. 50, nel Bosco (Bosque) di Chapultepec. Questa moderna costruzione, con una capienza di quasi 10.000 posti a sedere, è secondo nel mondo come capacità di ricezione fra i fori di questo tipo. E’ uno dei più popolari centri di spettacolo dove si presentano famosi artisti nazionali ed internazionali ed offre inoltre, all’interno delle sue installazioni, diverse attività culturali e ricreative attraverso corsi e laboratori di formazione artistica.

Centro Nazionale delle Arti (Centro Nacional de las Artes): Si trova a sud della città, fra Avenida Río Churubusco e Calzada de Tlalpan, Delegazione (Delegación) Tlalpan. E’ un complesso architettonico che, oltre a riunire cinque scuole specializzate all’educazione artistica e quattro centri nazionali di ricerca, organizza differenti spettacoli come "La Giornata Internazionale della Danza" o la Fiera del Libro per l’Infanzia e la Gioventù; nei vari fori presenta funzioni di teatro e musica, mostre e cicli di cinema nazionale ed internazionale oltre ad esposizioni d’arti plastiche.

World Trade Center: Si trova nel centro della città, in Via (calle) Montecito n. 38, Colonia Nápoles, Delegazione (Delegación) Benito Juárez. E’ uno degli edifici più alti della città; presenta ampie e moderne installazioni per esposizioni, oltre ad un complesso d’uffici, sale di conferenze, sale per convegni e banchetti, negozi dipartimentali ed uno dei ristoranti giratori più famosi della città.

Centro Cultural Universitario: Si trova a sud ovest di Città del Messico, nel Settore Sud della Città (Ciudad) Universitaria, tra Avenida Insurgentes Sur e il Circuito Mario de la Cueva s/n, Delegazione (Delegación) Coyoacán. E’ uno dei più importanti complessi architettonici e culturali della capitale. Immerso nella Riserva Ecologica del Pedregal, le sue installazioni comprendono: la Biblioteca e l’Emeroteca (Hemeroteca) Nacionales, il Museo de la Scienza (Ciencia) UNIVERSUM; le sale Nezahualcóyotl, Miguel Covarrubias e Carlos Chávez, oltre al Foro Sor Juana Inés de la Cruz, spazi dedicati alla presentazione di diverse attività danzistiche e musicali. Incontriamo anche il Centro Universitario del Teatro ed il Teatro Juan Ruiz de Alarcón, dove si organizzano laboratori sperimentali e funzioni teatrali. Infine abbiamo le sale cinematografiche José Revueltas e Julio Bracho.

Foro Sol: Si trova nella parte orientale della città, fra Avenida Río Churubusco e Viaducto Río Piedad, Colonia Granjas México, Delegazione (Delegación) Iztacalco. E’ un immobile caratterizzato da una gran versatilità potendo presentare concerti, eventi sportivi come partite di baseball, esposizioni, fiere o feste private. Ha due gradinate permanenti con una capacità di 30.000 persone ed una spianata centrale per 25.000 persone.

Palazzo dello Sport (Palacio de los Deportes): Si trova nella parte orientale della città, fra Avenida Río Churubusco e Añil, Colonia Granjas México, Delegazione (Delegación) Iztacalco. E’ un complesso sportivo coperto da una gran volta metallica formata da moduli piramidali di quattro facciate e tegole in rame. La struttura ospita fiere, esposizioni e spettacoli artistici.

Autodromo Hermanos Rodríguez: Si trova nella parte orientale della città, fra Avenida Viaducto Río Piedad e Avenida Río Churubusco, all’interno della Città Sportiva (Ciudad Deportiva) Magdalena Mixhiuca, Delegazione (Delegación) Iztacalco. In questo spazio si organizzano importanti corse automobilistiche come, fra le altre, la Serie Cart.

Monumental Plaza de Toros: Si trova nel centro della città, in Via (calle) Augusto Rodin n. 241, Delegazione (Delegación) Benito Juárez. Assieme allo Stadio (Estadio) Azul forma l’unità conosciuta come Ciudad de los Deporte. Gli appassionati della corrida non si dimentichino di visitare questo grande spazio che permette l’entrata di quasi 50.000 spettatori e nel quale si sono presentati illustri esponenti dell’ambiente taurino internazionale come Silverio Pérez, Manuel Rodríguez "Manolete", Eloy Cavazos, Eulalio López "Zotoluco", Enrique Ponce e Julián López "El Juli".

Ippodromo (Hipódromo) de las Américas: Si trova nella parte occidentale della città, Avenida Industria Militar s/n., Delegazione (Delegación) Miguel Hidalgo. Ha una superficie di 52 ha. e presenta le tradizionali corse a cavallo. Ci sono ristoranti, saloni per eventi e un centro d’esposizione. E’ aperto venerdì, sabato e domenica a partire dalle 14:30.

Stadio (Estadio) Azteca: Si trova a sud della città, Calzada de Tlalpan n. 3465, Delegazione (Delegación) Tlalpan. E’ lo stadio di calcio più grande del Messico, con una capacità di 110.000 persone ed è stato lo scenario di due Mondiali di Calcio, di partite di football americano, incontri di box, uno spettacolo di motocross e di concerti d’artisti di fama internazionale.

ACQUISTI:
Città del Messico offre una gran varietà d’opzioni per fare acquisti: negozi di vestiti, calzature, articoli sportivi ed elettronici, centri commerciali di primo livello come il Centro Coyacan, Perisur ed il Centro Santa Fe, nei quali si trovano boutique e gioiellerie delle marche più prestigiose. Lungo l’Avenida Mazaryk, nella zona di Polanco, si trovano numerose boutique esclusive e negozi di disegnatori di fama internazionale; nella Zona Rosa e nelle colonie Roma e Condesa si trovano le migliori gallerie con opere di famosi artisti. Nel mercato di "La Ciudadela" e nel Centro Artesanal Buenavista si può acquistare artigianato proveniente da tutti gli Stati della Repubblica. Nel Mercato della Lagunilla e nei bazar che si trovano nei quartieri di Coyoacán, San Ángel e nelle colonie Roma e Condesa, luoghi ideali per gli amanti della moda hippie e delle anticaglie, si trovano libri, gioielli, monete, dischi, fotografie, etc.

Per prezzi, disponibilità e prenotazioni, contattateci all’indirizzo: visit@luxuriousmexico.com

       
  ALBERGHI
  ITINERARI
  FOTOGRAFIE VIDEO
Ç Mexico City, Zocalo, Cathedral - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Zocalo, Cattedrale
Ç Mexico City, Hotel Casa Vieja, Suite Frida Kahlo, Portrait detail - Photo by German Murillo-Echavarria
  Città del Messico, Hotel Casa Vieja, Suite Frida Kahlo, Portrait detail
Ç Mexico City, Hotel Casa Vieja, Parking at night - Photo by Casa Vieja
  Città del Messico, Hotel Casa Vieja
Ç Mexico City, Hotel De Cortes, Patio at night - Photo by Hotel de Cortes 0809
  Città del Messico, Hotel De Cortes
Ç Mexico City, Hotel Condesa DF, Room Top Suite, Terrace - Photo by Condesa DF
  Città del Messico, Hotel CondesaDF
Ç Mexico City, Hotel W, Room, Bathroom - Photo by W
  Città del Messico, Hotel W
Ç Mexico City, Basilic of Guadalupe, Panoramic - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Basilica della Guadalupe
Ç Mexico City, Basilic of Guadalupe, Image of the Virgen of Guadalape - Photo by Basilic of Guadalupe
  Città del Messico, Basilica della Guadalupe, Vergine
Ç Mexico City, Basilica de Guadalupe, New Church, Cupula  - Photo by German Murillo-Echavarria 0709
  Città del Messico, Basilica della Guadalupe
Ç Mexico City, Xochimilco, Seller of Flowers - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Xochimilco
Ç Mexico City, Xochimilco, Rafts - Photo by visitmexicopress
  Città del Messico, Xochimiloc, trajineras", imbarcazioni di legno
Ç Mexico City, Xochimilco, Canals - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Xochimilco
Ç Mexico City, Panoramic view at night - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico
Ç Mexico City, Three Cultures Square - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Piazza delle Tre Culture
Ç Mexico City, Templo Mayor - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Tempio Maggiore
Ç Mexico City, Zocalo, National Palace - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Palazzo Nazionale
  Mexico City, Cathedral, Aerial view - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Cattedrale
Ç Mexico City, Postal Office at night - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Edificio delle Poste
Ç Mexico City, Palace of Bellas Arts - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Palazzo delle Belle Arti 
Ç Mexico City, House of the Tiles - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Casa degli Azulejos 
Ç Mexico City, Torre Mayor, Panoramic - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Torre Mayor
Ç Mexico City, Paseo de la Reforma, Fountain to Diana the Hunter - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Avenida Paseo de la Reforma,
la Fontana della Diana Cacciatrice
Ç Mexico City, Paseo de la Reforma, The Angel - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Avenida Paseo de la Reforma, El Angel
Ç Mexico City, Gastronomy, Chiles en Nogada - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Gastronomia, Chiles en Nogada
Ç Mexico City, Zocalo, Ceremonial Dancer with tocado - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, spettacolo
Ç Mexico City, Museum of Modern Art, detail - Photo by German Murillo-Echavarria 0709
  Città del Messico, Museo de Arte Moderno
Ç Mexico City, Museum Polyforum Siqueiros - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Museo Polyforum Siqueiros
Ç Mexico City, Museum Casa Azul, Frida Khalo - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Museo Casa Frida Kahlo “Casa Azul”
Ç Mexico City, UNAM, National University, Library - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, UNAM, Città Universitaria
Ç Mexico City, Basilic of Guadalupe, Indigenous Dancers  - Photo by visitmexicopress
  Città del Messico, Basilica della Guadalupe, Feste religiose
Ç Mexico City, Xochimilco, Trajineras, Souvenirs vendor - Photo by German Murillo-Echavarria 0709
  Città del Messico, Xochimilco 
Ç Mexico City, Chapultepec Castle - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Palazzo di Chapultepec 
Ç Mexico City, Zocalo, Ceremonial Dancers - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Cattedrale, spettacolo religiose
Ç Mexico City, Palace of Bellas Arts - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Palazzo delle Belle Arti
Ç Mexico City, World Trade Center - Photo by SECTUR
  Città del Messico, World Trade Center 
Ç Mexico City, UNAM, Campus - Photo by German Murillo-Echavarria 0709
  Città del Messico, UNAM, Città Universitaria
Ç Mexico City, Plaza de Toros and Stadium Azteca - Photo by SECTUR
  Città del Messico, Plaza de Toros ed Stadio Azteca
Ç Mexico City, Plaza Garibaldi, Mariachi - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Plaza Garibaldi, Mariachi
Ç Mexico City, Basilica de Guadalupe, Original Church and grotto - Photo by German Murillo-Echavarria 0709
  Città del Messico, Basilica della Guadalupe, la cappella del Cerrito
Ç Mexico City, Zocalo, Ceremonial Dancer - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, spettacolo
Ç Mexico City, Zocalo - Photo by visitmexico.com
  Città del Messico, Zocalo